I 5 migliori sacco nanna per un inverno caldo

Il sacco nanna è sicuramente un accessorio molto apprezzato da tutti i genitori.

Il bambino può serenamente dormire al caldo senza scoprirsi, sentendosi quindi avvolto e coccolato, come se fosse ancora nel grembo della sua mamma.

Il motivo per cui il sacco nanna lettino è affidabile, si capisce dai presupposti di sicurezza e di contenimento durante il sonno.

Questo soprattutto nei primi tre-sei mesi di vita del neonato. Un’altra importante condizione di sicurezza è data dal fatto che protegge il bambino senza il rischio che si scopra.

Non perderti il nostro articolo sul sonno del bambino scritto dalla nostra psicologa infantile. Clicca  qui per leggerlo

Quale è il miglior sacco nanna?

Quando si acquista un sacco nanna bisogna prendere in considerazione alcune
caratteristiche:

  • Il periodo in cui bisognerà
    utilizzarlo perché grazie ai diversi tessuti utilizzati. Pertanto è
    possibile trovare sia modelli meglio indicati per le stagioni
    primavera/estate prettamente in cotone e/o autunno/inverno imbottiti o con
    maniche lunghe.
  • I migliori manufatti sono
    prodotti con tessuti anallergici.  Inoltre facili da pulire ed adatti
    ad ogni tipo di lavaggio.
  • Se in casa o in camera del bambino
    la temperatura è uguale o superiore ai 24° usa un sacco nanna estivo e
    vesti il tuo bimbo con un body a manica corta.
  • Quando la temperatura del
    locale oscilla tra i 22 ed i 24° C, è adatto  un sacco nanna estivo.
    Tuttavia fai indossare al bambino un body a manica corta e la maglia del
    pigiama.
  • In caso invece la temperatura
    del locale oscilla invece tra i 16 ed i 20° C usa anche un sacco nanna
    invernale . In questo caso il suggerimento è quello far indossare al
    bambino un body a manica lunga e pigiama.

Tuttavia i genitori vogliono sempre il meglio per i propri bambini. Qui di seguito
troverai i 5 migliori “sacco nanna” scelti dalle mamme che li hanno provati.

Specialmente suggeriti da mamma a mamma!

Una sensazione avvolgente per dormire: Amazing Baby

Prima di tutto quello che spicca  è il “design”.  Questo consente al sacco di assumere diverse forme in base alla crescita del tuo piccolo e al tipo di movimenti che desidera fare.

Al contrario bisogna stare attenti alla lunghezza, perché può non essere uguale a quella del bambino. Tuttavia ricordati sempre che il sacco nanna lo userai per diversi mesi. La particolarità di questo modello è che è stato pensato per impedire movimenti involontari, che fanno svegliare il piccolo di soprassalto.

Contrariamente a quanto potresti pensare però il bambino non rimane costretto nei suoi movimenti.

Le maniche sono tagliate in modo da favorire l’assunzione della tipica forma a “L” del braccio. Per esempio, sono leggermente più corte e si possono chiudere fin sopra il pugno. In questo modo si favorisce la posizione supina e con le braccia verso l’alto: che è la migliore per evitare la morte in culla. È utile per limitare i movimenti involontari.   In particolare, il bebè mantiene la posizione ottimale quando è coricato nella culla.

Cosa ne dicono le mamme

Diverse associazioni di genitori hanno selezionato questo come il miglior sacco nanna, per il suo design innovativo.

In particolare è appositamente progettato per adattarsi alle diverse capacità o esigenze dei bambini. Puoi decidere se avvolgere o meno le mani. In altre parole i bambini si sentiranno a proprio agio a succhiarsi le dita. Questo è un riflesso incondizionato, nei primi mesi di vita, è importante non limitarlo.

La cerniera dell’intera imbracatura può essere aperta da entrambi i lati. Tuttavia il gancio non può mai essere sganciato completamente. In questo modo non si perde tempo a mettere il bambino nel sacco nanna e il cambio della fasciatura richiede solo pochi secondi. Il tessuto è 100% puro cotone.

Così puoi garantire la massima traspirazione, mantenendo sempre la temperatura giusta corporea del bambino e offrendo spazio a sufficienza per muovere le gambe.

La scelta con piedini: Slumbersac

Questo modello con piedini è studiato appositamente per i bambini più grandi, a cui piacciono i pigiami più comodi e avvolgenti.

Per la fascia di età dai 3 ai 4 anni questa è una delle opzioni più interessanti. Rispetto ad altri modelli, è particolarmente adatto per le case dove la temperatura oscilla tra i 15° ed i 21.  Risulta essere un compagno ideale per giocare.

Lo si usa anche per leggere sul tappeto prima di andare a letto. È realizzato in cotone interamente lavorato a maglina.  L’insieme è elastico e morbido per avvolgere il piccolo come un abbraccio.

Uno dei principali vantaggi è che i bimbi più grandicelli si possono muovere, correre e camminare con disinvoltura. È inoltre adatto ad ambienti riscaldati. Ricordati che il range di temperatura che questo tessuto riesce a coprire è compreso tra i 15° e i 21°.  Questa è più o meno la temperatura dei nostri appartamenti nella stagione invernale.

Non da sottovalutare che è anche facile da lavare in quanto il tessuto usato per il sacco è maglina di cotone al 100%.  L’imbottitura è realizzata con poliestere. Non si rovina se lavato in lavatrice a 40°. Al contrario è difficile la scelta delle taglie, se così si può dire….

Il sacco nanna è consigliato per i bambini che possono già camminare da soli, eppure anche così non è facile trovare la soluzione davvero adatta alla corporatura del bimbo.

In ogni caso le mamme riescono a prendere la giusta decisione!

La scelta con piedini: Slumbersac

Il sacco nanna invernale è studiato per coprire bene il corpo del bambino anche quando fa molto freddo.

Infatti, ha una imbottitura bella pensate, adatta alla temperatura più rigide.

Il sacco invernale riesce a garantire la giusta protezione anche a tutti quei bambini che non riescono proprio a sopportare le coperte.

È inoltre una soluzione ottimale perché il disegno è unisex. Si adatta a diversi tipi di gusto e preferenze senza scontentare nessuno.

Uno dei principali vantaggi è che è’ un articolo tra i più venduti perché il prezzo è basso, ha una buona capacità d’isolamento della temperatura e la possibilità di vestire fino a 10 anni con taglie diverse.

Questo lo rendono uno tra i modelli preferiti dalle mamme.

È facile da lavare, e inoltre lo si può asciugare in asciugartici.

L’imbottitura in poliestere è sufficiente a proteggere il piccolo anche quando nella stanza la temperatura scende sotto i 15°gradi. Al contrario uno dei principali svantaggi di questo sacco nanna è che mancano i piedini, infatti, non ha fessure per poter far uscire i piedi.

Questo è sconsigliato quando il piccolo ha bisogno di alzarsi durante la notte.

Estate e inverno con il sacco nanna

La semplicità di questo prodotto e la conformazione del design è adatto e consigliato principalmente per i primi mesi di crescita del bebè. Questo articolo è molto gettonato e piace molto ai neogenitori per l’ottimo prezzo, la sua semplicità e la sua alta vestibilità. La sua struttura è morbida e  avvolgente e il bambino rimane al caldo.

Lo si può lavare in lavatrice e asciugare in asciugatrice e per questo motivo è molto apprezzato dalle mamme. La grandezza è adatta al corpo del bambino Uno dei principali vantaggi di questo modello è che ha la zip alla base. Si apre e si chiude facilmente in modo da agevolare i genitori con il cambio del pannolino o per qualsiasi necessità anche immediata.

È compatto e può essere trasportato da qualsiasi parte, per poter garantire al bambino le migliori condizioni per dormire comodamente anche fuori casa.

guida per gli acquisti

Consigli per acquistare il tuo sacco nanna ideale

Il sacco nanna e i bambini nati prematuri

I bambini prematuri si trovano “troppo presto” a dover affrontare un ambiente nuovo.  Non sono ovviamente preparati perché si trovano in un ambiente diverso dal grembo materno. Il sacco nanna è particolarmente adatto a queste situazioni perché crea un ambiente che in qualche modo ricollega il neonato a quando era nella pancia della mamma.

Infatti, quando il neonato si trova nel sacco nanna, ritrova un luogo con tutti i comfort in cui ha sempre avuto.

Bisogna sapere che il sacco nanna viene anche usato nei reparti di Terapia Intensiva proprio per le motivazioni sopra citate.

Il sacco nanna può servire per prevenire il rischio Sids?

Come già precedentemente indicato, la sicurezza del sacco nanna è che il bambino non rischia di surriscaldarsi o addirittura di scivolare in fondo al letto sotto le lenzuola/coperte con rischio di asfissia.

Non ci sono certezze scientifiche che il sacco nanna previene la SIDS cioè la sindrome della morte infantile improvvisa. Per il momento possiamo dire che aiuta a star tranquillo ed in sicurezza il bambino all’interno di un caldo “fagottino”.

Come scegliere il modello a te più adatto

Il più comune compito del sacco nanna è quello che mantiene le braccine del bambino libere, per intenderci quello con le bretelle.

Alcuni modelli invernali hanno maniche lunghe, che di solito sono separabili dal corpo principale.

Si può decidere se usarle, ad esempio, quando si esce di casa oppure di non utilizzarle quando appunto ci si trova in ambienti al chiuso.

Scegli il prodotto più adatto all’età e taglia del tuo bimbo

Il sacco nanna è suddiviso in varie taglie da scegliere in base all’età e / o alla lunghezza del bambino.

La logica, visto che alcuni bambini sono più grandi rispetto ad altri è di scegliere il sacco nanna che avvolga il bimbo bene.  Sceglilo senza che sia troppo stretto. Non dovresti sceglierlo però neanche troppo grande.

  • All’inizio puoi optare per i primi giorni per un sacco nanna di 55 cm
  • Fino ai 6 mesi scegli un sacco dai 65 cm a 70 cm
  • Dai 6 mesi ai 24 mesi l’ideale sono i sacchi a 90 cm e alcuni possono arrivare a 110 cm

Ogni età ha il suo sacco nanna adatto.

Share:

More Posts

Send Us A Message

Top Posts:

Subscribe to Newsletter

As an Amazon associate Mammaebaby.it earns from qualifying purchases.